Il Sassuolo deve sfruttare l’onda verde, al Benito Stirpe in palio 3 punti d’oro

Il Sassuolo deve sfruttare l’onda verde, al Benito Stirpe in palio 3 punti d’oro

Inizio di stagione positivo per il Sassuolo. I neroverdi sono partiti con il piede giusto e dopo 15 giornate la classifica sorride.

di Redazione SCN
sassuolo-marlon-magnanelli

Inizio di stagione positivo per il Sassuolo. I neroverdi sono partiti con il piede giusto e dopo 15 giornate la classifica sorride. L’obiettivo numero uno è ottenere la salvezza nel più breve tempo possibile, per poi gettarsi a capo fitto sul sogno Europa. La corsa verso la sesta piazza è piena zeppa di squadre divise da un’inerzia. Le distanze devono ancora assottigliarsi ma la squadra di De Zerbi ha tutte le carte in regola per mantenersi saldamente all’interno di una lotta aperta fino alla fine.

La carovana a metà classifica è davvero impressionante. La quinta piazza, occupata al momento dalla Lazio, dista solo 4 punti. L’obiettivo dei biancocelesti è il piazzamento Champions e dalla corsa all’Europa League possiamo escludere anche l’altra romana. Le difficoltà di Di Francesco, in un modo o nell’altro, saranno superate. Per il Sassuolo, dunque, è bene guardare al Torino sesto. La distanza dai granata è di un solo punto. A tal proposito la giornata numero 16 della Serie A potrebbe muovere le acque in questa zona di classifica. Comunque vada, rimarrà tutto in bilico, ma il Sassuolo deve sfruttare l’onda verde messa a disposizione dal calendario. Come un’automobilista davanti ad una serie di semafori, gli emiliani hanno l’opportunità di guadagnare tre punti pesanti passando sempre dal verde, appunto.

I prossimi incontri delle squadre di A, infatti, strizzano l’occhio alla compagine allenata da De Zerbi. Il Sassuolo sfiderà al Benito Stirpe il Frosinone. I ciociari stanno attraversando un periodo non facile, la salvezza se la dovranno sudare fino all’ultimo istante e al momento la classifica li vede al penultimo posto. Sulla carta, il match di domenica pomeriggio ha i neroverdi come favoriti.  Gli emiliani avranno una motivazione in più per imporsi su Ciofani e compagni. Le sfide a distanza per la lotta all’Europa vede le altre compagini impegnate in match ben più ardui del Sassuolo. Basti pensare al Torino e alla Fiorentina, entrambe attese dai derby. I granata avranno un ostacolo quasi impossibile da saltare chiamato Juventus. I viola sfideranno l’Empoli, partendo avanti nei pronostici ma comunque con un epilogo incerto visto l’importanza della partita. Per non parlare dell’Atalanta, impegnata contro la Lazio lunedì sera.

Ora più che mai, per il Sassuolo è il momento della verità. Per alimentare il fuoco serve legna da bruciare e per i neroverdi è tempo di prendere punti pesanti per continuare a mantenere vivo il sogno europeo. Il Frosinone non vince in campionato dal 9 novembre in casa della Spal. Il successo davanti ai propri tifosi non è mai arrivato. Gli uomini di Longo rappresentano, dunque, una preda prelibata per Magnanelli e compagni. Gli emiliani, oltre le motivazioni europee, hanno bisogno del ritorno alla vittoria che in campionato manca dal 4 novembre in casa del Chievo. Sarà una sfida combattuta, considerando i punti fondamentali in palio. I neroverdi potranno e dovranno mettere in campo anche la rabbia agonistica della vittoria sfumata nel finale contro la Fiorentina, partita terminata 3-3.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy