Squinzi: “Sassuolo meno italiano, ma è l’anti Juve. Boateng un fenomeno”

Squinzi: “Sassuolo meno italiano, ma è l’anti Juve. Boateng un fenomeno”

Proprietario di Mapei e del Sassuolo Calcio, Giorgio Squinzi ha commentato l’ottimo inizio di campionato della squadra neroverde.

di Simone Giovanelli, @SimoGiovanelli

Proprietario di Mapei e del Sassuolo Calcio, Giorgio Squinzi ha commentato l’ottimo inizio di campionato della squadra neroverde. «Sassuolo secondo? Nessun errore, siamo noi l’anti Juve – ha raccontato scherzando sulle colonne de La Gazzetta dello Sport – Scherzo ovviamente, ma la squadra è partita bene, come nel 2016. E ora siamo pronti per lo scontro al vertice».

De Zerbi sulla scia di Eusebio Di Francesco?: «Presto per dirlo, ma si somigliano molto, soprattutto per il gioco propositivo con almeno 3 giocatori per le azioni offensive. Questo Sassuolo è cambiato molto e devo dire che mi dispiace solamente che sia meno italiano. Contro il Genoa ce ne erano solamente 5 in campo. Boateng? Un fenomeno».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy