Sensi crea, Petagna distrugge: Atalanta-Sassuolo 2-1

Sensi crea, Petagna distrugge: Atalanta-Sassuolo 2-1

Il Sassuolo apre le marcature con la sua prima rete in questa stagione di Serie A: il gol di Stefano Sensi viene però ribaltato dalle reti di Cornelius e Petagna

SOSTANZIALE EQUILIBRIO – Chi avesse pronosticato un predominio dell’Atalanta deve invece ricredersi nel vedere il match dello stadio Atleti Azzurri d’italia contro il Sassuolo. Non una gara troppo entusiasmante, ma sicuramente di interesse, visto il passato europeo del Sassuolo e quello presente dell’Atalanta. Una sorta di passaggio del testimone tra due squadre che vogliono ottenere la prima vittoria stagionale dopo i risultati deludenti delle prime due giornate. La partenza bergamasca è di quelle ad alti ritmi, ma la difesa neroverde – seppur non pulitissima – è sempre sul pallone.  Il primo tentativo offensivo del Sassuolo arriva da Berardi, fermato da Berisha, mentre gli uomini di ”Gasp” sperano di rompere l’equilibrio grazie ad un calcio di punizione dal limite: Ilicic propone uno schema e nel momento in cui riceve il pallone, viene però respinto dagli emiliani che ripartono in contropiede. Lirola si avvia sulla corsia destra e mette il pallone in area per il destro piazzato di Stefano Sensi, che non ha difficoltà ad insaccare la sfera. Un vantaggio che dura tuttavia solamente 8 minuti. Ci pensa Cornelius a pareggiare i conti, con un tiro da fuori area che si insacca nell’angolino basso alla sinistra di Consigli. Non succede nulla di eclatante nei minuti restanti, se non un colpo di testa di Diego Falcinelli che per poco non trova lo specchio della porta. 1-1 al 45esimo ed ostilità rimandate alla ripresa.

PETAGNA LA RIBALTA – Eppure è il Sassuolo a partire più forte presentandosi come l’Atalanta nella prima fase di gioco. Questione di misure, che l’Atalanta prende in poco tempo e l’equilibrio torna ad essere padrone. Qualche occasione da una parte e dall’altra, senza in realtà impensierire più di tanto i due estremi difensori. L’episodio è quello del 77esimo quando l’Atalanta trova il vantaggio grazie al tocco vincente in area di Andrea Petagna, che quasi si ritrova il pallone sui piedi. Grandi proteste da parte dei neroverdi, per un fallo commesso su Cannavaro nell’azione del gol. L’arbitro Manganiello decide però di convalidare la rete e le proteste neroverdi riprenderanno al triplice fischio. Difatti il risultato non cambia, nonostante l’assalto finale neroverde che vede Acerbi andare vicinissimo alla rete, con un colpo di testa incredibilmente parato da Berisha. Dopo 5 minuti di recupero, la gara si chiude. Il Sassuolo resta ad 1 punto in classifica.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy