Sassuolo, Politano non basta, Dybala è troppo: la Juve fa 3-1

Sassuolo, Politano non basta, Dybala è troppo: la Juve fa 3-1

L’attaccante argentino si prende la scena e prenota un pallone a fine partita: la sua tripletta piega il Sassuolo. Per i neroverdi a segno Matteo Politano

PJANIC SPAVENTA, DYBALA CONCRETIZZA – La gara, come da pronostico, è tutta sbilanciata a favore della Juventus che come ogni anno porta circa 23 mila persone al Mapei Stadium di Reggio Emilia. I padroni di casa non vogliono comunque darsi subito per vinti, nonostante la conclusione da fuori area di Pjanic che al quarto impegna subito Consigli in una bella parata in tuffo. Il primo indizio lascia spazio 6 minuti dopo al secondo, quello che Higuain, da pochi passi, spara in bocca al portiere numero 47. Tocca così a Dybala superare l’estremo difensore, con un tiro mancino che subito riconosci come una sua magia e al 16esimo è 0-1. per il Sassuolo non è però impossibile superare la metà campo e la conclusione non tarda ad arrivare. Sensi da limite lascia partire la botta che si alza sopra la traversa. Anche Falcinelli vuole ottenere la gloria, ma il suo tiro da solo davanti a Buffon viene parato da Gigi e poi segnalato in fuorigioco. Da qui, i bianconeri accettano il parziale e rallentano fino a chiudere il primo tempo senza bisogno di recupero. Nel mezzo, un bel mancino di Politano, bloccato senza troppe difficoltà da Buffon.

Sassuolo-Juventus: Cannavaro in azione contro Higuain
Sassuolo-Juventus: Cannavaro in azione contro Higuain

SUBITO DYBALA-POLITANO – Solo quattro minuti per mostrare ancora una volta il suo valore. Assoluto. Non ci passerebbe un dito tra il palo alla sinistra di Consigli ed il pallone piazzato da Dybala, che in pochi secondi raddoppia il punteggio degli ospiti. paradossalmente, la rete riavvia il Sassuolo che nella ripartenza successiva concretizza la lotta del giovane Adjapong che, arrivato sul fondo, riesce a mettere in area la sfera, comoda per l’appoggio di Politano. Al 51esimo è 1-2. L’attaccante argentino della Juventus ha però deciso di volersi portare a casa il pallone, così approfitta del primo calcio di punizione utile. Al 63esimo la squadra di Allegri prenota il suo mancino dal limite dell’area e la punizione è l’ennesimo gioiello. Il 3-1 si concretizza in poco tempo e per il Sassuolo è una mazzata. Nel finale c’è spazio anche per Alessandro Matri, che contribuisce ad un paio di occasioni interessanti dei neroverdi, purtroppo mai finalizzate.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy