Sassuolo, Matri: ”Inutile nasconderci, dobbiamo rilanciarci”

Sassuolo, Matri: ”Inutile nasconderci, dobbiamo rilanciarci”

Una batosta da dimenticare in fretta, ma a cui non potrà mancare una adeguata reazione. A guidare il Sassuolo ci sarà l’esperienza di Alessandro Matri

Una batosta da dimenticare in fretta, ma a cui non potrà mancare una adeguata reazione. A guidare il Sassuolo ci sarà anche l’esperienza di Alessandro Matri che contro la Lazio si è guadagnato il rigore poi trasformato da Domenico Berardi: «Siamo partiti bene e potevamo chiudere il primo tempo con sul 2-0, ma ci è mancata un po’ di esperienza e cattiveria. Il pari di Luis Alberto ci ha tagliato le gambe e nella ripresa non siamo stati più noi» in poche parole è questa l’analisi di Lazio-Sassuolo condivisa sulla Gazzetta di Modena dall’attaccante ex Juventus che poi protegge dalle accuse il suo allenatore e le rilancia contro la sfortuna: «Dobbiamo fare tra i sette e i nove punti. Inutile nascondersi non siamo partiti come volevamo e queste partite possono rilanciarci. L’obiettivo rimane la salvezza, ma dobbiamo muovere la classifica nei prossimi match. Abbiamo cambiato tanto, abbiamo un nuovo allenatore e noi dobbiamo ancora apprendere tutti i nuovi schemi. Il mister sta lavorando bene, forse meritavamo qualche punto in più per quanto espresso, siamo stati anche un po’ sfortunati»

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy