Sassuolo, Iachini: ‘Abbiamo già fatto bene, possiamo farlo ancora”

Sassuolo, Iachini: ‘Abbiamo già fatto bene, possiamo farlo ancora”

Imperativo vincere, il Sassuolo ha un unico obiettivo per la gara di domenica contro il Cagliari, diretta concorrente per la salvezza. Iachini ha presentato il match

di Simone Giovanelli, @SimoGiovanelli

Imperativo vincere, il Sassuolo ha un unico obiettivo per la gara di domenica contro il Cagliari, diretta concorrente per la salvezza. Giuseppe Iachini, tecnico dei neroverdi, ha presentato il match del Mapei Stadium: «Chiederò ai ragazzi di farci vedere quello che abbiamo già visto per un bel periodo – ha esordito il tecnico – Escludendo la partita con la Juventus, abbiamo fatto delle buone prestazioni. Meritavamo qualche punto in più pensando ai quattro pali colpiti, alle sfide con Genoa e Torino. Testa, cuore e gambe, quei fattori che ci hanno già permesso di fare bene».

Tornando sulla Juventus..: «Abbiamo affrontato una squadra importante, che ha sempre vinto e subito pochissimi gol. Chiaro che ci tenevamo a fare meglio, ora giriamo subito pagina e cogliamo gli aspetti su cui migliorare e perfezioniamo gli aspetti che ci hanno già permesso di fare bene. Abbiamo già fatto bene in passato quindi abbiamo le capacità per farlo ancora. Siamo come i bambini a scuola che all’inizio scrivono bene tutti i loro compiti, poi pensando di essere bravi vanno troppo veloci e invece peggiorano. Le certezze che abbiamo acquisito non devono farci calare di concentrazione».

Sul Cagliari e sul gruppo: «Ogni partita andrà presa una per volta, il Cagliari è bello compatto, riparte in velocità. Ci vorrà una grande partita da parte nostra. Il gruppo sta bene, la squadra ha capito cosa ha sbagliato a Torino e sono cose a cui teniamo per migliorare costantemente. Babacar e Lemos? Domenica abbiamo avuto un metro di valutazione, ma è vero che il tempo avuto a disposizione per lavorare è stato minimo. Se Goldaniga fosse stato squalificato tra un mese sarebbe stato meglio. Su Baba, è chiaro che il ragazzo ha bisogno di essere completamente nella partita, gli serve lavoro, gli serve minutaggio».

Sulla formazione: «Sto valutando tutte le opportunità. Dell’Orco? Ha bisogno di ritrovare il campo, ha giocato con la primavera e ci giocherà anche oggi. Ha bisogno di ritrovare il ritmo partita, anche se non con la prima squadra dove il risultato ha un peso importante. Abbiamo l’occasione di poterlo far giocare con la primavera e ne approfittiamo».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy