Sassuolo, grinta e doppio Var: la Roma si ferma sull’1-1

Sassuolo, grinta e doppio Var: la Roma si ferma sull’1-1

Un match esaltante con protagonisti dentro e fuori dal campo: sblocca l’ex Pellegrini, pareggia Missiroli, Orsato e il Var annullano due reti giallorosse

PUNISCE L’EX – Non un ex Roma, bensì un ex giocatore neroverde ha rompere il ghiaccio allo Stadio Olimpico: Roma e Sassuolo si affrontano a viso aperto in una gara vivace, ma è ovviamente è la formazione di Eusebio Di Francesco a dominare la partita, con un Nainggolan guerriero ed un Schick invece opaco. Nel Sassuolo è ottimo l’impatto di Matteo Politano, suo il tiro dalla distanza che chiama all’intervento Alisson, mentre è debole il tentativo del collega Diego Falcinelli. Dicevamo dell’ex però, quel centrocampista dai piedi più che buoni, ottimi, già al top nella scorsa stagione in Emilia ed ora pronto a consacrarsi con la casacca della Capitale: Lorenzo Pellegrini al 31esimo riceve in area la sfera velata da Edin Dzeko e con un piatto mancino batte Andrea Consigli.

Lorenzo Pellegrini abbracciato dai compagni della Roma dopo il gol del vantaggio
Lorenzo Pellegrini abbracciato dai compagni della Roma dopo il gol del vantaggio

MISSIROLI FA SPERARE, FLORENZI ESULTA, IL VAR NO –  Secondo tempo sulla falsa riga del primo, la Roma gioca con superiorità ma il Sassuolo non manca di grinta e tenta, nel suo piccolo, di far male ai giallorossi. Consigli si supera su Nainggolan, Ragusa entra in area dopo avere superato Kolarov ma spara alta sopra la traversa. Entra El Shaarawy che si rende pericolosissimo con una conclusione ravvicinata a chiusura di una azione combinata con Florenzi. Incredibile quanto avviene in seguito, con un doppio intervento del Var chiesto dal direttore di gara Orsato: al 71 rete di potenza di Dzeko che in area spara sotto la traversa, ma viene fermato per posizione di fuorigioco quasi impercettibile. Giusto annullare il gol. Un evento che forse mette ulteriore benzina nelle gambe, almeno in quelle di Missiroli che al 78esimo corre nel punto giusto dell’area di rigore avversaria per raccogliere di testa il cross di Peluso, mancato da Alessandro Matri: il numero 7 pareggia i conti premiando gli sforzi della compagine ospite.  Situazione da moviola che si ripete all’85esimo quando è Florenzi a segnare ed esultare per il primo avviso di convalida da parte del direttore. Dal Var comunicano però il fuorigioco attivo di Under – che commette fallo su Missiroli – così il pareggio resta fino al triplice fischio finale e il Sassuolo chiude l’anno con un ottimo pareggio allo Stadio Olimpico.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy