Sassuolo, De Zerbi: ”Noi in albergo fino al 20°. Mie responsabilità”

Sassuolo, De Zerbi: ”Noi in albergo fino al 20°. Mie responsabilità”

Le dichiarazioni dell’allenatore del Sassuolo Roberto De Zerbi, intervenuto a margine della sconfitta esterna sul campo del Parma.

di Simone Giovanelli, @SimoGiovanelli
roberto-de-zerbi

Le dichiarazioni dell’allenatore del Sassuolo Roberto De Zerbi, intervenuto a margine della sconfitta esterna sul campo del Parma.«Non credo che abbiamo creato poche occasioni. Penso ai tiri di Berardi, di Babacar, di Matri e anche di Duncan. Quando poi si va sotto contro il Parma, che è una squadra che chiude e si riparte, non è facile creare quattro occasioni da gol. Poi se non concretizziamo è un altro discorso. I gol subiti all’inizio? E’ una mia responsabilità perché non è la prima volta, in questo caso la colpa è dell’allenatore. Ma stiamo cercando di lavorare anche su questo» le parole riportate da parmalive.com

Un Sassuolo che reagisce troppo tardi: «Sapevamo che il Parma fosse una squadra forte. Sono stati bravi loro, noi siamo rimasti in albergo fino al 20′. Ma ci stiamo mettendo mano per sistemare questa cosa»;

Tatticamente parlando: «Non ho visto un grande baricentro alto. Ho visto che pressavano molto sul rinvio di Consigli. Quando avevamo palla libera, eravamo all’altezza del cerchio di centrocampo. I due centrali, Magnani e Ferrari, giocavano quasi alla mia altezza. Il Parma era messo bene in campo, questo è sicuro, ma con loro è difficile trovare spazi e lo sapevamo. Il Parma ha fatto molti gol nei primi venti-trenta minuti, e noi lo sapevamo: la colpa che mi do è questa. Sapendolo, avremmo potuto farci trovare un po’ più pronti».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy