Sassuolo, De Zerbi: ”Napoli vuol dire qualità, ma noi vogliamo tornare a far punti”

Sassuolo, De Zerbi: ”Napoli vuol dire qualità, ma noi vogliamo tornare a far punti”

Le parole dell’allenatore del Sassuolo Roberto De Zerbi, alla viglia dell’incontro delle 18:00 al Mapei Stadium contro il Napoli.

di Simone Giovanelli, @SimoGiovanelli
roberto-de-zerbi

Le parole dell’allenatore del Sassuolo Roberto De Zerbi, alla viglia dell’incontro delle 18:00 al Mapei Stadium contro il Napoli. «Non dovremo prendere contropiedi o concedere tiri facili, perchè il Napoli è il Napoli e la loro qualità è altissima. Vogliamo tornare a fare punti cercando di vincere la partita. Come giocare contro di loro? Io so come gioca il Sassuolo e il Sassuolo gioca mantenendo intatta la sua identità, facendo quello che fa sempre, ma mettendoci sempre più convinzione. L’avversario poi è talmente forte che non ci scontreremo solo con il nostro modo di giocare, ma anche contro quello dell’avversario»

Difesa a tre o quattro? Sensi non giocherà?: «Giocare a tre o quattro dipende sempre da ogni avversario. Sensi non gioca, non riesce a recuperare e non vogliamo rischiare. Giocherà un altro al suo posto, di caratteristiche diverse, ma con la stessa qualità. Se ho deciso la formazione? Sì, più o meno ho già deciso. Centravanto o falso nueve? Io non cambio le caratteristiche dei giocatori. Giocare bene vuol dire creare occasioni da gol e subirne poche. Noi abbiamo giocato bene sia con il centravanti di ruolo come Babacar e Matri, sia con Boateng e Djuricic»;

«Babacar? Gli voglio bene. Ha passato un momento di difficoltà e forse ha sentito di avere tutte le responsabilità addosso con la partenza di Boateng. Cerco di stargli vicino, a volte facendolo giocare, altre volte no. Non c’è nessun caso e io lo stimo molto come calciatore e come ragazzo. Si è allenato forte in queste settimane, addirittura è dimagrito, poi ci sono partite in cui servono giocatori con altri caratteristiche»;

Tanti complimenti e pochi punti. Stanco di sentirlo?: «Non sono stanco, ma dispiaciuto, perchè oggi potremmo avere 5 punti in più e la cosa ci lascia l’amaro in bocca. Sono soddisfatto perchè vedere la prestazione che abbiamo fatto a Milano è una cosa che non capita spesso. Dobbiamo arrivare a mantenere quella qualità, senza però metterci le sbavature. E’ una cosa conosciuta, lo abbiamo già detto da tempo e lo so io, lo sapete voi, lo sa la squadra. Il miglioramento sta lì».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy