Sassuolo che fatica in Coppa: Matri e Locatelli per il 2-1 sul Catania

Sassuolo che fatica in Coppa: Matri e Locatelli per il 2-1 sul Catania

Il Sassuolo delle seconde linee non manca di faticare per superare il Catania nel quarto turno di Tim Cup. Locatelli evita i supplementari con un gol all’80esimo.

di Simone Giovanelli, @SimoGiovanelli
sassuolo-matri

SUPERIORITA’ E ARROGANZA – Netta la prima, un pizzico di troppo per la seconda. Nel quarto turno di Coppa Italia il Sassuolo ospita il Catania al Mapei Stadium, schierando un undici quasi totalmente composto da seconde linee: Brignola, Pegolo, Dell’Orco, Trotta. Lo stesso vale per il Catania, ma come la carta già alla vigilia suggeriva, il Sassuolo riesce a dimostrare tutta la sua superiorità. Il gol di Alessandro Matri al quattordicesimo arriva dopo un primo tentativo di Locatelli dalla distanza: Alessandro ruba palla al limite dell’area e batte Pisseri con un rasoterra. Due pali animano i minuti successivi, il primo è della porta neroverde e viene colpito da Lemos su deviazione. Il secondo delimita lo specchio degli ospiti e viene colto da Matri in contropiede. Il pareggio dei legni avvicina così anche quello dei gol: a 5 minuti dal duplice fischio di Rapuano Brodic si insinua in area dalla sinistra superando Pegolo sull’angolo opposto. Rete meritata, troppo disattento l’undici di De Zerbi, forse colpevole di eccessiva arroganza.

LOCATELLI CON FATICA – Il centrocampista decide il match all’80esimo, ma non senza faticare prima. Sulla scia del primo tempo il Sassuolo sembra impaurito e il Catania rischia di approfittarne: secondo palo degli ospiti e poco dopo un gol annullato per fallo in attacco di Marotta. Roberto De Zerbi carica la sveglia dalla panchina operando un doppio cambio: Lirola e Di Francesco per Peluso e Djuricic. La differenza si vede – anche se leggermente – e i neroverdi giocano con più semplicità e spensieratezza in avanti. Bisogna comunque attendere il minuto numero 80 per vedere il gol del sorpasso: lungo lancio di Magnani dalla difesa, Matri riceve davanti al portiere, ma il suo tiro è respinto dallo stesso. Sulla sfera si avventa Locatelli che calcia di potenza al centro della porta. Spazio anche a Bourabia che subentra ad Alessandro Matri giusto per godere dei 3 minuti di recupero concessi dal direttore di gara.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy