Grinta Sassuolo, ma il finale ti costa caro: 3-3 con la Fiorentina e una espulsione per parte

Grinta Sassuolo, ma il finale ti costa caro: 3-3 con la Fiorentina e una espulsione per parte

Succede di tutto al Mapei Stadium nel lunch match tra Sassuolo e Fiorentina: 6 gol e due espulsioni animano lo scontro per l’Europa di Reggio Emilia.

di Simone Giovanelli, @SimoGiovanelli
sassuolo-fiorentina

BENE SASSUOLO, MANCA IL TOCCO FINALE – Gioca decisamente meglio la squadra neroverde che scende in campo con l’idea di gestire il palleggio e dominare il possesso palla. Così è, la Fiorentina sceglie il ruolo dello spettatore non rendendosi mai pericoloso, nemmeno involontariamente. Un retropassaggio di Ferrari a Consigli con il portiere fuori dai pali è l’unica occasione degna di nota per gli ospiti. Il Sassuolo tuttavia non conclude, gioca con spensieratezza aggiungendo anche qualche colpo di tacco, ma peccando nel tocco finale: Babacar al 15esimo ci concede la prima conclusione del match, un diagonale pericoloso deviato in angolo dalla difesa. Al 23esimo Berardi lancia il contropiede emiliano e viene illegalmente fermato sui 20 metri da Fernandes. Difensore ammonito e punizione per il Sassuolo che Stefano Sensi spara sull’angolino basso alla destra di Lafont. Il portiere respinge a fatica. Nulla di più nel primo tempo. Tanto Sassuolo anche se inconcludente. Niente dalla Fiorentina.

CHIESA NEI VIOLA. DUNCAN CECCHINO – Si comincia come nella prima frazione: gara sui piedi del Sassuolo che si rende subito pericoloso con un gran mancino di Berardi e il successivo colpo mancato di Di Francesco che in area rischia il tap in di tacco. L’ingresso di Chiesa è la mossa di Pioli che poco dopo inserisce anche Simeone. I neroverdi sono però più incisivi e passano in vantaggio al 62esimo: la prima respinta di Lafont spedisce il pallone sui piedi di Duncan che da fuori area trova l’incrocio dei pali e l’1-0. Umore alto, passano pochi minuti e arriva il raddoppio. Decisivo ancora una volta il centrocampista ghanese che dalla sinistra mette a centro area un pallone rasoterra che Babacar deve solo spingere a rete. Gol dell’ex e 2-0 per il Sassuolo.

INTERVENTO VAR, MERAVIGLIA SENSI E NEL FINALE.. – Al 70esimo qualche minuto di fermo permette al Var di riaprire la gara. Il palo colpito dalla Fiorentina diventa un assist per Simeone che, solo in area, non sbaglia il gol del 2-1. Rete convalidata e viola che rialzano la testa. Dieci minuti dopo una magia di Stefano sensi la fa riabbassare: calcio di punizione dalla destra, Berardi chiama lo schema e smista al centro dove trova l’ex Cesena. Stefano è libero e ha tutto il tempo di mirare all’angolo basso alla destra del portiere per firmare il 3-1. Succede un po’ di tutto nei minuti a seguire, quando manca poco allo scadere: Djuricic, subentrato a Di Francesco, viene ammonito per un fallo discutibile e la sua protesta gli costa l’espulsione. Superiorità numerica che porta al secondo gol viola, realizzato da Benassi in maniera molto simile al primo gol ospite. Segue un contropiede neroverde, fermato fallosamente da Mirallas che viene ammonito. Interviene a protesta Milenkovic che riceve anch’esso il cartellino rosso. Gara che sembra chiusa, ma al 98esimo il tabellino si aggiorna definitivamente con il 3-3 firmato da Mirallas.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy