Disastro Sassuolo: vantaggio Berardi, poi la Lazio esagera. Termina 6-1

Disastro Sassuolo: vantaggio Berardi, poi la Lazio esagera. Termina 6-1

La prima rete di Domenico Berardi in questa Serie A non basta al Sassuolo per ritrovare il successo: la Lazio si riprende la scena e nella ripresa travolge i neroverdi

ESULTA BERARDI, MAGIA LUIS ALBERTO – Il primo tempo di Lazio-Sassuolo non è avaro di occasioni e come prevedibile, viene gestito dai padroni di casa che giocano all’attacco senza però sfondare con agonismo. Ne approfitta il Sassuolo che invece punta molto sulle ripartenze e contropiedi che mettono in difficoltà la retroguardia. E’ proprio una di queste a portare alla prima occasione neroverde, quella che Sensi, sul retropassaggio dalla destra – spedisce alta sopra la traversa da buonissima posizione. Il preludio al gol che arriva al 27esimo: ancora un contropiede degli ospiti, Matri servito in area prova a girarsi per concludere, ma viene atterrato da de Vrij. Calcio di rigore di cui si incarica – con risultato positivo – Domenico Berardi. Il suo mancino vale lo 0-1 che dura però fino al primo minuto di recupero: una splendida punizione di Luis Alberto si insacca all’incrocio dei pali e l’intervallo si porta dietro il parziale di 1-1. Da segnalare il doppio infortunio in casa Sassuolo, prima con l’uscita in barella di Letschert, sostituto da Peluso. Poi con l’uscito dello stesso difensore ex Juventus, a cui è subentrato Mazzitelli.

LA RIPRESA E’ TUTTA DELLA LAZIO – Un disastro per il Sassuolo che nonostante un primo tempo di ottimo gioco, nella ripresa deve arrendersi alla forza travolgente della Lazio. I biancocelesti trovano il vantaggio al 56esimo con De Vrij che sigla il raddoppio di testa sul calcio d’angolo battuto dalla destra. Una batosta per i neroverdi che subiscono poco dopo il terzo gol, quello che realizza uno straripante Luis Alberto, abile nell’arrivare sul pallone al limite dell’area respinto prima da Consigli rimasto fuori porta. Molto simile il poker messo a segno da Parolo, mentre è una mischia che porta al gol del 5-1, sempre del centrocampista. Il Sassuolo è ovviamente tramortito e l’ingresso di Politano non cambia le dinamiche in campo. Anzi, mancava solo il gol del bomber Ciro Immobile per chiudere in bellezza la festa della Lazio. Il numero 11 lo trova dal dischetto all’81esimo. Una gara cominciata in discesa per il Sassuolo, conclusa poi nel peggiore dei modi. Un disastro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy