De Zerbi: ”Voglio un Sassuolo assatanato. La sconfitta di Parma ci è pesata”

De Zerbi: ”Voglio un Sassuolo assatanato. La sconfitta di Parma ci è pesata”

L’allenatore del Sassuolo ha parlato alla vigilia dell’incontro tra i neroverdi e l’Udinese. Roberto De Zerbi ordina ai suoi di rimediare al tonfo di Parma della scorsa settimana.

di Simone Giovanelli, @SimoGiovanelli
Roberto-de-zerbi-sassuolo

L’allenatore del Sassuolo ha parlato alla vigilia dell’incontro tra i neroverdi e l’Udinese. Roberto De Zerbi ordina ai suoi di rimediare al tonfo di Parma della scorsa settimana. «Ci è pesato perdere quella partita, lo abbiamo sentito in settimana. Dentro ci portiamo ancora le scorie di quella gara perchè sappiamo dove abbiamo sbagliato. Siamo appena nati come squadra, ma non dobbiamo più commettere questi errori. Sono tappe che bisogna passare, anche se in malo modo. Ora dobbiamo riprenderci, ripartire, sapendo che perderemo altre partite e che quello che non si può sbagliare è l’approccio. La classifica è ancora buona, abbiamo fatto bene finora, ma non possiamo permetterci di fare passi falsi regalando gol alle altre squadre»;

Sull’avversario: «L’Udinese si è ripresa con il cambio di allenatore, ha giocatori forti. Noi dovremo tornare quello che siamo sempre stati ed essere una squadra assatanata. Noi giochiamo la palla che non significa avere sempre un atteggiamento soft. Qualche pallone si buca, qualche pallone vola fuori dallo stadio, in qualche duello l’avversario cade a terra. Il calcio è anche questo e noi dovremo portarcelo»;

Una assenza forzata, quella dell’infortunato Boateng: «Da un mesetto Kevin non era al 100%. Mancherà per il suo valore e per la sua personalità. Ma, e non lo dico solo adesso, Babacar è un titolare a tutti gli effetti, Matri ha forse la percentuale più alta di occasioni create e gol fatti, è un pericolo costante. Vorrei vedere più vicini al gol Bourabia, Sensi, Duncan, Djuricic, Di Francesco, Berardi che ci sta andando vicino».

L’allenatore si è poi soffermato sulla vicenda legata al Foggia venuta a galla nelle ore precedenti. Roberto De Zerbi ha escluso categoricamente il suo coinvolgimento nei fatti, sentendosi offeso per il secondo accostamento a dette circostanze.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy